La Regione chiede finanziamenti per le aree industriali in crisi

La giunta regionale, ha approvato l’elenco dei territori calabresi che sarà trasmesso al ministero dello Sviluppo Eeconomico, al fine di ottenere i fondi previsti dalla legge 181/1989 per le “aree di crisi industriale non complessa. Individuati i territori di Catanzaro, Crotone, Lamezia Terme e Vibo Valentia come aree di crisi industriale, da candidare alle agevolazioni previste dallo Stato. Questo consentirà il rilancio dei sistemi produttivi locali, che restituiranno attrattività di capitali e dinamismo economico all’area centrale della Calabria.